Intervista con Terry Makedon, driver ATI/AMD e il loro futuro con linux

atilogo.png

Sul Blog di Liquidat, ho trovato un resoconto in inglese di un’ intervista fatta in tedesco a Terry Makedon sul futuro sviluppo dei driver ATI.

Da quanto ho letto, Makedon ha dichiarato che gli sforzi per migliorare i driver ATI sotto linux sono aumentati negli ultimi 2 anni, ma dice anche che le risorse dedicate a questi non sono ancora sufficienti e dipendono dalla percentuale di utilizzatori linux (ovvero piu’ gente usera’ linux e piu’ risorse verranno dedicate allo sviluppo dei driver). Terry sostiene inoltre che lo sviluppo e incentrato verso un uso professionale dei driver e non verso un uso ludico in quanto questo rispecchia l’ attuale esigenza del mercato linux, secondo liquidat questo potrebbe essere il motivo per cui ancora non e’ presente un supporto ad AIGLX e invece c’e’ invece un discreto dynamic display switching.

Sempre da quanto riportato da liquidat, Makedon ha dichiarato che, come prima cosa, l’ apertura del codice dei driver non puo’ essere un’ alternativa valida, difatti i driver sono pregni di soluzioni e codici forniti da terze parti (es gli algoritmi di compressione) e difficilmente secondo Makedon queste aziende permetteranno ad AMD di rilasciare i loro codici. E come seconda, ci sono troppe IP ( penso intenda proprieta’ intellettuali-ndr.) nei driver, la situazione viene paragonata al fatto che McDonald non rilascia per motivi simili la ricetta della sua salsa usata nel BigMac.

Concludendo Terry fa notare che il codice per il 2d gia’ e’ open e che stanno comunque discutendo per rendere open anche le routines d’ installazione, aggiungie pero’ che questa strada non verra’ intrapresa da AMD nei prossimi 6 12 mesi.

Sinceramente temo che per ancora un bel po’ i driver ATI non saranno competitivi come quelli NVIDIA, staremo a vedere, intanto io mi tengo la mia bella geforce 6800GT.

10 risposte a Intervista con Terry Makedon, driver ATI/AMD e il loro futuro con linux

  1. Alex scrive:

    E io continuo a stare lontano da ATi. Purtroppo questo potrebbe portarmi a stare lontano anche da AMD, da che ad esempio su molti portatili l’accoppiata è AMD/ATi o Intel/nVidia/(Intel GMA) e quasi mai AMD/nVidia/Intel GMA.
    Non saremo in tanti, ma in un mercato ormai saturo anche pochi dovrebbero essere importanti.

  2. freedreamer scrive:

    ma dico io porca vacca….se i loro rivali di nvidia sono anni avanti, non possono migliorare anche loro?
    se stanno cercando di farsi odiare ci stanno riuscendo benissimo….

  3. iced scrive:

    Beh, a casa ho una ATI 9250 e non va poi così male. Il bello è che uso i driver open source forniti di default con Kubuntu 6.10. Tra l’altro, fanno girare bene anche “glxgears” e i screen saver OpenGL (beh, non so se sia merito della scheda grafica oppure del Pentium IV 3.0GHz).

    Addirittura, sembra che siano meglio di quelli ufficiali (e chiusi) di ATI. E’ vero? Qualcuno ha esperienze in proposito?

  4. Amigone Da Castagneto scrive:

    @iced: se cerchi sul sito http://dri.freedesktop.org informazioni per il supporto DRI open source per ATi, scopri che il 3D è supportato per tutti i processori fino all’R280 (dalla Radeon base alla 9250), e che esiste un driver sperimentale per l’R300/R400 (9500-9800, X300-X850). Il supporto DRI permette l’accesso alle funzioni di rendering in hardware con le librerie X. Quindi, quasi tutte le schede ATi prodotte negli ultimi tre anni funzionano tramite i driver proprietari, o non funzionano affatto. Nota che chi ti scrive ha un iMac (PPC G4) con Radeon 9500 e debian sarge (con XFree 4.3 e quindi senza supporto all’R300). E, naturalmente, i driver proprietari sono compilati da ATi solo per X86…

  5. netjack scrive:

    @Alex
    Giusto stare lontani, ma c’e’ da dire che per i portatili meglio prendere intel comunque, il centrino non ha rivali, se intel e’ riuscita a fare esageratamente bene una cosa… beh… quella penso sia il centrino.
    Per il desktop il discorso e’ diverso, amd e intel si superano una con l’ altra di continuo e fortunatamente le schede video sono indipendenti dalla cpu che si decide di montare.

    @freedreamer
    Chissa cos’ hanno in testa, avranno fatto i loro conti e per ora non si arrischiano.

    @iced
    ti ha risposto “Amigone Da Castagneto” io aggiungo che ora come ora se si vuole far girare aiglx l’ unica speranza sono i driver free per ATI e comunque le prestazioni non sembrano essere delle migliori.

    @Amigone Da Castagneto
    Grazie del contributo

  6. luciano scrive:

    beh , io ho comprato un portatile acer con l’accoppiata amd 64 e nvidia 7300, ok spendendo 1000 euri cioe’ non poco, ma non e’ stato difficile trovarlo, l’ho abbinato con opensuse e diriver proprietari nvidia ed il tutto va’ perfettamente(non lo uso per giocare). quindi basta informarsi , cercare,ed il mercato fara’ il resto, cioe’ le aziende si accorgeraranno che perdono clienti quindi miglioreranno la loro offerta. io personalmente non volevorinunciare ad amd ma non volevo ati per la mancanza di supporto quindi ho cercato , ho scritto (acer, asus,fujits,dell,e molti altri chiedendo quello che volevo e spiegando perche'(installare linux e usare driver funzionanti in linux), beh tutti mi hanno risposto dispiaciuti che linux non era nei loro pensieri ma adesso (dopo 2 mesi) mi stanno contattando che hanno nuove linee e altre stronzate, e io gli rispondo che non e’ ancora abbastanza. fatelo anche voi!!!!!

  7. GNUton scrive:

    Sicuramente gli utenti Professional son quelli che pagano di +… e dunque i + privilegiati; d’altro canto.. tanti utenti consumers son meglio di pochi professional… (in soldoni)..

  8. netjack scrive:

    @luciano
    Interessante il fatto che ti abbiano contattato

    @GNUton
    Parole sante!
    E’ sempre un piacere GNUton🙂

  9. DoOm5 scrive:

    Pazienza. Per ora ho un ATI. Ma se le cose non migliorano di certo la mia prossima non sarà ATI.
    L’accellerazione 3d opensource per la mia Mobility radeon 9700 funziona, ma è inutilizzabile.

  10. Nebtron | Home scrive:

    […] rfrencement sponsoris referencement google rfrencement sponsoris est galement comptente dans le […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: