Federico Faggin, l’ italiano che invento’ il microprocessore e non solo…

faggin.jpg

Forse non tutti sanno che l’ inventore del microprocessore e’ un italiano, e’ di Vicenza e si chiama Federico Faggin. Oltre al microprocessore il signor Faggin e’ cofondatore di synaptic ditta che ha inventato il touchpad e che ne e’ produttrice.

Da wikipedia:

Federico Faggin (Isola Vicentina, 1 dicembre 1941) è un fisico e inventore italiano. È uno dei padri del microprocessore.

Dopo avere conseguito nel 1960 il diploma di perito industriale, specializzato in Elettronica, all’Istituto Tecnico Industriale Statale “Alessandro Rossi” (che venne nominato il miglior istituto superiore d’Europa [citazione necessaria]) di Vicenza, iniziò subito ad occuparsi di calcolatori presso la Olivetti di Borgolombardo, all’epoca tra le industrie all’avanguardia nel settore. Si laurea in fisica summa cum laude nel 1965 all’Università di Padova. Viene quindi assunto dalla SGS (oggi parte di STMicroelectronics), una collegata della Fairchild, azienda leader del settore semiconduttori a Palo Alto in California, dove Faggin si reca per un periodo di aggiornamento, decidendo poi di stabilirsi negli Stati Uniti. Qui si dedica alla neonata tecnologia MOS (metallo-ossido-semiconduttore), per la quale inventa innovazioni essenziali (tra queste, lo sviluppo della tecnica della porta al silicio (silicon gate), usando come conduttore il silicio policristallino drogato anziché l’alluminio).

 

L'Intel 4004

 

L’Intel 4004

Nel 1970 passa alla Intel, che sarebbe poi divenuta un gigante dell’informatica. Qui assieme a due colleghi, Ted Hoff e Stanley Mazor, progetta l’Intel 4004, il primo microprocessore della storia che integra in un singolo chip una potenza di calcolo superiore a quella dello storico ENIAC. Dal 1970 al 1974 e responsabile della ricerca e lo sviluppo di Intel e lavora al progetto dell’8008, il primo a 8 bit e del successivo 8080 progenitori della famiglia di processori 8086 che domina ancora oggi il mercato.

Successivamente fonda la ZiLOG, la società che costruisce lo Z80, il microprocessore che fra la versione iniziale e i successivi miglioramenti e cloni è stato prodotto per quasi vent’anni, si calcola in oltre un miliardo di pezzi. Molto popolare negli anni ’80, usato tra l’altro come CPU dei primi videogame e di computer come i Sinclair ZX80, ZX81, ZX Spectrum e altri microcomputer dopo il passaggio di computer e consolle a processori a 16 bit rimane in uso ancora oggi sotto forma di microcontroller nei sistemi embedded.

Nel 1980 abbandona la ZiLOG per divergenze con il principale finanziatore, la Exxon, e fonda la Cygnet Technologies con la quale progetta e produce il Communication CoSystem un innovativo apparecchio che permette di collegare personal computer e telefono per la trasmissione di voce e dati.

 

Touchpad

 

Touchpad

Nel 1986 lascia anche quest’ultima e diventa uno dei fondatori della Synaptics con la quale introduce sul mercato nel 1994 il touchpad, il dispositivo di puntamento che sostituisce il mouse su pressoché tutti i computer portatili, e i processori neurali che imitando i processi del cervello umano riescono, fra l’altro, a riconoscere la scrittura con percentuali di errore bassissime.

Attualmente è presidente della Foveon, una compagnia che produce dei rivoluzionari sensori di immagine per fotocamere digitali aventi caratteristiche nettamente superiori a quelli comunemente usati fino ad ora.

Per chi volesse approfondire consiglio i seguenti link, soprattutto intel4004 dove e’ raccontata la verita’ sul rapporto con intel, sembra infatti che quest’ ultima non abbia mai perdonato a Faggin l’ abbando e la creazione di Zilog.

Sinceramente non riesco a capire come al giorno d’ oggi tutti sanno chi e’ Bill Gates e pochi invece chi e’ Federico Faggin, Penso che Vista l’ importanza che hanno di questi tempi l’ informatica i computer e i microprocessori in generale, sia d’ obbligo dare risalto a questa figura tutta italiana e dalla cui mente e’ partito tutto. Quest’ uomo e’ un vanto per il nostro paese e dovrebbe essere trattato al pari di altri nostri illustri connazionali quali Carlo Rubbia, in fin dei conti se il premio nobel lo ha vinto Dario Fo non capisco come una Persona come Federico Faggin non possa fare altrettanto se giustamente appoggiato.

13 risposte a Federico Faggin, l’ italiano che invento’ il microprocessore e non solo…

  1. *Gian* scrive:

    Ah…non lo sapevo nemmeno io ed è mio concittadino…bé figo un’altra cosa inventata dalla mie parti! Però è veramente poco conosciuto…io sono un discreto conoscitore delle attività economiche locali in senso lato (motivi di lavoro e di passione) e proprio non lo conoscevo.Grazie!

  2. liborio scrive:

    molte tra le invenzioni più importanti e rivoluzionarie sono nate dalle menti italiane. W l’Italia!

  3. Bobonov scrive:

    Prima di tutto non voglio mettere in dubbio le qualità di Faggin.
    Ma non puoi assolutamente comparare il premio nobel dato a Dario Fo con quello dato alla Montalcini con un eventuale premio dato a Faggin.

    Anche se il premio si chiama sempre Nobel viene assegnato per categoria completamente diverse con giurie diverse.

    * Fisica (assegnato dall’Accademia Reale Svedese delle Scienze)
    * Chimica (assegnato dall’Accademia Reale Svedese delle Scienze)
    * Medicina o Fisiologia (assegnato dall’Istituto Karolinska)
    * Letteratura (assegnato dall’Accademia Svedese)
    * Pace (assegnato da un comitato nominato dal Parlamento norvegese)

    E’ come dire che se il romanzo XY ha vinto il Premio Strega, allora il film WZ dovrebbe vincere l’oscar…..

    Inoltre non vedo come l’invenzione del microprocessore possa rientrare in una delle categorie succitate dato che comunque si è basato su principi chimici e fisici ben noti.

    Non esiste una categoria per invenzioni ma solo per ben specifiche discipline.
    Ad esempio non esiste il nobel per la matematica, scienza sulla quale si basano i processori, scienza che da gli strumenti ai fisici per fare le loro scoperte.

    Inoltre, anche se magari non riconosci il valore letterario di Dario Fo, uno potrebbe vincere anche semplicemente per la “pochezza” degli altri concorrenti di quell’anno piuttosto che per la reale bravura o grande scoperta fatta.

    Quello che magari si potrebbe fare,così come è stato fatto per il papà del WWW un po di tempo fà, e dargli un riconoscimento (riconoscimento anche in denaro)

  4. Gian scrive:

    Ciao Gian,
    siamo omonimi e concittadini!

    Non so se sia pertinente o meno ma a Isola Vicentina c’è anche un bar che si chiama FAGGIN!😉

    G

  5. netjack scrive:

    @*Gian*
    Eh no Gian! un vicentino non puo’ non sapere queste cose🙂

    @Bonobov
    Grazie per le tue puntualizzazioni.
    La mia su Dario Fo era una piccola provocazione, sono al corrente di come il premio Nobel sia suddiviso in categorie e di come queste siano diciamo, indipendenti l’ una dall’ altra, cio’ non toglie che l’ importanza avuta dalle scoperte di Faggin debbano avere maggior risalto, tutti oggi hanno a che fare con un microprocessore ma pochi sanno che e’ stato un’ italiano a crearlo e questo un po’ mi rattrista, le sue sono state grandi intuizioni ( vedi anche il lavoro fatto con i MOS ) e nella mia ignoranza non vedo perche’ non possano essere paragonate a quelle avute da grandi fisici quali Rubbia. Il premio in denaro penso non interessi, per me l’ importanza sta nei riconoscimenti importanti, cose che gratifichino il lavoro di una vita.

  6. MarcoP scrive:

    caro netjack, tanto per tuffarci ancora di più nel campanilismo… Faggin si è diplomato al mitico ITIS ROSSI… che sia cominciato tutto dai fantastici laboratori di elettronica?😉

  7. fralk scrive:

    @Gian
    purtroppo il microprocessore non è stato inventato dalle tue parti, a meno che tu non abiti nella Silicon Valley.
    Faggin è uno dei tanti geni italiani che ha dovuto emigrare negli USA per poter lavorare ai massimi livelli…

    Tutti coloro che si occupano di elettronica/informatica *devono* sapere chi è Faggin.
    Ciao

  8. fralk scrive:

    @bobonov
    dire che i processori si basano sulla matematica è un po’ riduttivo. La fisica è fondamentale per lo sviluppo dei microprocessori e dell’elettronica in generale (come puoi capire dall’articolo per esempio quando si parla di MOS). Non a caso Faggin è laureato in Fisica e non in Matematica.

    Puoi aver ragione nel fatto che, trattandosi di Fisica applicata e non Fisica teorica, non sia argomento da premio Nobel.

    Ciao

  9. Gringo scrive:

    Anche la Socomec, ditta che si trova a Isola Vicentina, sviluppa e progetta UPS che per il controllo usano piccoli display LCD e delle CMOS per il firmware!!!

  10. Eve scrive:

    Co tanto de orgojo vojo sc-arir ke Federico Faggin nò lè tajan ma on omo de sapiensa Veneta.Basta cò stò sconfondar.

  11. berto scrive:

    E’ importante che si sappia che Federico Faccin non è italiano bensì veneto.
    Il signor Federico faccin è un uomo di nazionalità veneta e di cittadinanza italiana.

    La cittadinanza non fa la nazionalità, poché l’Italia non e una nazione ma semplicemente uno stato e nulla più.

    La nazionalità veneta esiste da almeno 3000 anni.

    Non confondiamo le cose per piacere.

    I veneti sono veneti e per il momento anche cittadini italiani.

  12. Daniele scrive:

    Federico Faggn è un Veneto
    Federico Faggin xe un veneto
    Federico Faggin is a Venetian

    Il popolo VENETO esiste da millenni!!!

  13. Carmelo scrive:

    Ciao a tutti, no vedo cosa possa scandalizzarvi il semplece fatto che il dr. Federico Faggin di Vicenza, possa aver inventato il cpu (microprocessore). Lo sanno persino i bambini delle elementari. Se poni la domanda ad un piccolo di 9 o 10 anni su chi inventò il microprocessore,ti risponde senza pensarci: perchè non lo sai che è stato l’ingegnier Federico Faggin? Credo che a questa splendida persona noi tutti,dobbiamo molto per come ha concepito e rivoluzionato il sistema dei processori per computer. A confronto gli attuali inventori dei software sono principianti; eppure si vantano io qua, io là: smettiamola con le eresie. Un tecnico di softaware che ne sa più di qualcuno. Carmelo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: