DivFix++: DivFix for linux

novembre 30, 2006

Chi ha avuto a che fare con windows e con i filmati avi di sicuro, si sara’ imbattuto nel software DivFix, programma fatto per riparare avi corrotti. Adesso il creatore di DivFix ha deciso di fare un port per linux(DivFix++ appunto).

Il programma e’ molto semplice e puo’ operare sia attraverso la sua GUI che attraverso la shell(CLI).

Se avete un’ avi non chiuso o corrotto potete ripararlo aprendo il file con DivFix++ e clickando su rebuild index.

divfix_doc.png

Dallo screenshot si puo’ notare l’interfaccia semplice e pulita, ovviamente DivFix++ supporta il drag n’ Drop.

P.S. Segnalo comunque che se non sbaglio con “mencoder -ni” si puo’ fare la stessa cosa.

Annunci

HOWTO Beryl Wave ripple notification su Ubuntu Edgy

novembre 29, 2006

beryl.pngLa seguente e’ una guida che permette di avere un’ effetto di notifica come quello che si vede nel post Beryl e D-dus insieme all’opera. Fondamentalmente consiste in una serie di script raccolti in quello che fu il forum di Beryl.

[update 2 gen 2007 – inseriti i link per il download degli script]

!!!!!! ATTENZIONE! Non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati, direttamente o indirettamente, dalle informazioni presenti su questa guida.Mi raccomando, se non sapete cosa state facendo lasciate stare, i repository e i pacchetti non sono ufficiali quindi potrebbero dare problemi !!!!!!!

Come prima cosa assicuriamoci di avere installato il supporto beryl-dbus se non lo abbiamo installiamolo con:

$ apt-get install beryl-dbus

Bene, fatto questo, riavviate beryl e assicuratevi che il plugin D-bus sia attivato, fatelo attraverso il configuratore di beryl.

Leggi il seguito di questo post »


Beryl network down

novembre 28, 2006

beryl.png

[UPDATE 28/10/06 ore 12:10]

A quanto pare il network di beryl ha avuto un po’ di problemi (sembra siano partiti gli harddisk). Speriamo per noi e per loro che ritornino on line presto.

Intanto ecco l’unica cosa (posticcia) che si riesce a raggiungiere.

Mi sono informato meglio e sembra proprio che tutto il network beryl abbia avuto grossi problemi, pare infatti che gli hardisk dei loro server abbiano ceduto e che forums, blog, wiki e trac siano andati persi senza neanche la possibilita’ di poter recuperare i backup. Grossa perdita per la comunita’ che vede scomparire in un colpo solo mesi di post guide discussioni e lavoro. Comunque gia’ da ora e’ attiva un nuovo forum un nuovo blog e tutto il resto, speriamo possa ripopolarsi il prima possibile anche perche’ c’e’ da ricominciare tutto da capo. Fortunatamente il codice di beryl( la cosa piu’ importante) non e’ andato perso.

Per quel che mi riguarda cerchero’ di aggiornare il mio blog con i nuovi link, il prima possibile.


Guida a come installare XGL, beryl-svn, su ubuntu edgy + nvidia driver utilizzando i repository di 3v1n0

novembre 28, 2006

beryl.pngQella che mi appresto a scrivere sara’ la mia guida sull’ installazione di beryl su una ubuntu edgy. Ho deciso di scrivere questa guida principalmente per me (visto che ormai la rete e’ strapiena di guide simili), in modo d’ avere sempre a disposizione, in caso di necessita’, un howto che so funzionare a dovere con la mia macchina e non solo.

!!!!!! ATTENZIONE! Non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati, direttamente o indirettamente, dalle informazioni presenti su questa guida.Mi raccomando, se non sapete cosa state facendo lasciate stare, i repository e i pacchetti non sono ufficiali quindi potrebbero dare problemi !!!!!!!

###configurazione hardware: M/B: DFI Lanparty UT nf4 Ultra-D, CPU: Athlon64 3200+ (venice) , RAM: 2X 512MB GSkill F1GH 2-2-2-5, Scheda Video: P.O.W. Nvidia 6800GS 256MB, HD: western digital 250 GB###

1)come prima cosa installiamo i driver video proprietari di nvidia, esattamente la versione 1.0-9629.
Leggi il seguito di questo post »


Recuperare file cancellati con lsof

novembre 27, 2006

Segnalo un’ utile guida di Michael Stutz presente su linux.com che permette di recuperare abbastanza facilmente i file erroneamente rimossi.

Riporto qui di seguito una mia traduzione della stessa.

–>inizio articolo

Ci siete, dopo aver passato tutto il pomeriggio su un file audio per sistemarlo e farlo suonare proprio come piace a voi, e proprio quando state pensando: ” WoW suona proprio alla grande! aspetta un secondo che lo sposto “. A questo punto un campanello d’ allarme vi suona in testa :”Um, hai fatto mv, non rm vero?” Oops. Conosco il vostro disagio — e’ capitato a chiunque. Ma esiste un’ efficafce metodo per recuperare i file persi, e poiche’ funziona su ogni sistema linux standard, tutti devono sapere come fare.

Brevemente, un file come appare in una qualsiasi posizione del linux filesystem e’ attualmente un semplice link ad un inode, che contiene tutte le proprieta’ del file , come ad esempio i permess, i proprietari, cosi’ come gli indirizzi dei data block dove il contenuto dei file e’ memorizzato fisicamente nel disco. Quando voi eseguite il comando rm su un file, voi state rimuovendo il link che punta al rispettivo inode, ma non l’ inode stesso; altri processi(come il player audio) possono ancora averlo aperto e funzionante. Solo quando i programmi sono stati chiusi e tutti i link sono stati rimossi l’idnode e i blocchi ad esso associati ritornano ad essere disponibili per la scrittura. Il ritardo e’ la chiave per un veloce e felice recupero: se un processo ha ancora il file aperto, il file e’ ancora da qualche parte, anche se da cio’ che risulta guardando il contenuto della directory interessata, il file sembrerebbe gia’ sparito.

Qui’ e’ dove il Linux process pseudo-filesystem, la /proc directory, entra in gioco. Ogni processo all’ interno del sistema ha una directory in /proc con il proprio nome sopra, all’ interno della quale si possono trovare molte cose — come una fd (“file descriptor”) subdirectory contenente links a tutti i file che il processo ha aperti. Anche se un file e’ stato rimosso dal filesystem, una copia dei dati si potra’ trovare qui’:

/proc/process id/fd/file descriptor

Per sapere dove cercare, avrete bisogno dell’ id del processo che ha il file aperto, e del file descriptor. Li potrete avere con lsof, che sta per ” list of open files.”( Attualmente lsof fa molto piu’ di questo e sarebbe molto utile che tutti i sistemi lo avessero installato, quindi se il vostro non e’ tra questi potete prendere the latest version direttamente dall’ autore).
Leggi il seguito di questo post »


Flash player 9 BETA 2 .deb for Linux

novembre 27, 2006

fp9update_minifma.jpgLa beta 2 di flash player for linux e’ uscita poco tempo fa, comunque e’ possibile installarla tramite i deb messi a disposizione da Treviño. Questa nuova versione di testing risolve principalmente i bug che riguardavano l’audio. Aspettando una versione ufficiale vi rimando al sito di adobe per approfondire i dettagli e al “magazzino” di 3v1n0 per il deb.

Ricordo che questa e’ una prerelase e quindi non perfettamente stabile.


MP3 ripping con Ubuntu: abilitare sound juicer a codificare in mp3

novembre 24, 2006

ubuntu_logo.gifSempre rimanendo in tema musicale, riporto qui di seguito la mia traduzione(in realta’ e’ una traduzione con aggiuta di qualche particolare da parte mia, poca roba comunque) di una guida di Ack99 presente su ubuntuforums.org che abilita sound juicer ad encodare in .mp3.

[UPDATE: 01 gen 2007 – aggiunta stringa alternativa per la pipeline e sistemato il nome del pacchetto gstreamer per edgy]

Leggi il seguito di questo post »